StornelliSalentini.com

..dalla tradizione del salento

papagna raffaella aprile 2009
papagna raffaella aprile 2009

Papagna – Raffaella Aprile 2009

| 0 commenti

Papagna, il disco di esordio di Raffaella Aprile, una delle più belle voci della scena musicale salentina, prodotto dall’etichetta Anima Mundi.

Dopo la lunga avventura con Officina Zoè e l’esperienza nell’Orchestra della Notte della Taranta guidata da Ambrogio Sparagna, Raffaella Aprile ha collaborato a numerosi progetti e ha firmato, con Antongiulio Galeandro, la mappa sonora del documentario Radio Egnatia di Davide Barletti (Fluid Video Crew).

In questo disco si alternano stornelli, filastrocche, pizziche: un breve viaggio, mai banale nella scelta dei pezzi e negli arrangiamenti scarni ma essenziali, nella musica di tradizione grico-salentina. Raffaella Aprile è affiancata da Emanuele Licci e Cosimo Romano (che hanno curato con lei gli arrangiamenti), Michela Bruno, Giancarlo Paglialunga, Francesco Abbatiello e supportata da Enza Pagliara, Antongiulio Galeandro, Silvia Gallone, Marco Marinelli “Vitello”, Marco Tuma, Cristiano Costantini, Mario Rugge.

Interessante la scelta dei nove brani che compongono il cd: “Malidettu lu cinquanta” è un canto tradizionale datato 1950 nella sua versione originale ripresa sul campo da Alan Lomax e Diego Carpitella e presente in “Puglia: the Salento”; “Catarinella” è un canto tradizionale appreso dalla famiglia Zimba di Aradeo che si allaccia al filone tradizionale delle carceri; “Òria mu” è una composizione di versi poetici in griko adattati a pizzica secondo una consuetudine molto frequente nella musica popolare; la tradizionale “Pizzica di Aradeo”; “Canaja”, questo canto, che si rivolge a San Francesco (così si chiamava il vecchio carcere di Lecce), è noto ai carcerati salentini.

Tra le versioni conosciute anche quella di Niceta Petrachi detta Simpatichina presente in “Malachianta” edizione Kurumuny; “De Notte”, su aria tradizionale, è un canto moderno che descrive la notte degli amanti; molto orecchiabile “Lu zinzale”, una filastrocca popolare del Capo di Leuca, “Fei?” è una poesia anonima grika musicata dalla stessa Raffaella Aprile e da Antongiulio Galeandrò con sonorità balcaniche.

C’è un canto che viene, al riparo dal Tempo. Torna e mischia parole, voci, climi, sentire. La lingua lo attraversa, impasta i suoni. Quant’è larga qui, in questo Sud! Sembra unica nei dialetti, suona, fa onda, come un mare. Acquieta, unisce. Come un dormire, una culla, l’euforia d’una visione. Papagna, sogno, carezza! Altro sentire. Raffaella Aprile è interprete di grandi ascolti, di esperienze lunghe, traversate d’un fiato, accudite poi, e maturate all’ombra della tradizione trasnazionale della cultura grika. C’è il Mediterraneo ad accogliere, l’altra sponda, la sua vastità. Tutte le possibili sintonie” (Mauro Marino).

Tracklist

1. Malitettu lu cinquanta
2. Oria mu
3. Cuccurucù
4. Canaja
5. Lu zinzale
6. de notte
7. Fei?
8. Pizzica di Aradeo
9. Catarinella

Musicisti

Raffaella Aprile: voce; Emanuele Licci: chitarre, bouzouki, voce, armonica a bocca; Michela Bruno: voce, tamburello; Giancarlo Paglialunga: voce, percussioni e tamburello; Francesco Abbatiello: basso.

hanno collaborato

Enza Pagliara: voce; Antongiulio Galeandro: fisarmonica; Silvia Gallone: organetto; Marco Marinelli Vitello: armonica a bocca; Cosimo Romano: voce; Marco Tuma: flauto; Cristiano Costantini: violino; Mario Rugge: bouzouki.

Prodotto da Raffaella Aprile
Registrato presso Mario Rugge – Arteck Studio di Lecce
Registrato e mixato da Cosimo Romano e Bruno Avramo presso Formadonda studio di Roma
Editing: Cosimo Romano
Arrangiamenti: Emanuele Licci, Raffaella Aprile, Cosimo Romano
Fotografia di copertina: Maurizio Buttazzo
Fotografie interne: Emanuele Cota, Maurizio Buttazzo, Davide Barletti, Gino Bleve (estratte dal volume Flora, fiori spontanei del salento di Gino Bleve edito da Schiena).
Grafica Valentina Sansò
Il progetto grafico della collana Anima Mundi Edizioni è di Big Sur. Immagini e visioni

Autore: Mauro De Filippis

Laureato in Ingegneria Informatica nel 2008 presso l’ Università del Salento, Appassionato di Musica e di Musica Popolare, sono tra i fondatori del Gruppo Musicale e vicepresidente dell'Associazione Culturale AriaFriscA per oltre 15 anni impegnata nella rielaborazione e riproposizione della tradizione musicale Salentina. Studio Fisarmonica, adoro strimpellare gli strumenti della tradizione Celtica quali Thin e Low Whistle. Attualmente in forza al gruppo di musica popolare Salentina Tammurria Per contattarmi potete usare la mail info_AT_ stornellisalentini.com Mi trovate anche su : Google+ by Mauro De Filippis Youtube by Mauro De Filippis

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.