StornelliSalentini.com

..dalla tradizione del salento

Molly Malone

| 0 commenti

Questo come si intuisce facilmente, non è un brano salentino. In realtà non è neanche italiano ma proviene dalla tradizione irlandese.
Lo cito in questo blog perchè è stato interpretato e rivisitato dal gruppo AriaFriscA.
Il brano presente come bonus track nell’album “La strada delle Rose” del 2009 è stato utilizzato come colonna sonora del cortometraggio “Fimmine Fimmine” di Michele di Lonardo.

Il brano è talmente conosciuto che affianca l’inno nazionale in diversi eventi sportivi e pubblici. Il testo narra una giovane pescivendola del villaggio di Howth, a nord di Dublino, morta in giovane età a causa di una non meglio specificata febbre. [wikipedia].
Di seguito l’interpretazione degli AriaFriscA


Ecco il testo completo della canzone.
In Dublin’s fair city
Where the girls are so pretty
I first set my eyes on sweet Molly Malone
As she wheeled her wheelbarrow
Through the streets broad and narrow
Crying “cockles and mussels, alive, alive, oh”
Alive, alive, oh
Alive, alive, oh
Crying “cockles and mussels, alive, alive, oh”
She was a fishmonger
And sure, t’was no wonder
For so were her mother and father before
And they wheeled their barrow
Through the streets broad and narrow
Crying “cockles and mussels, alive, alive, oh”
Alive, alive, oh
Alive, alive, oh
Crying “cockles and mussels, alive, alive, oh”
She died of a fever
And sure, so one could save her
And that was the end of sweet Molly Malone
Now her ghost wheels her barrow
Through the streets broad and narrow
Crying “cockles and mussels, alive, alive, oh”
Alive, alive, oh
Alive, alive, oh
Crying “cockles and mussels, alive, alive, oh”
Alive, alive, oh
Alive, alive, oh
Crying “cockles and mussels, alive, alive, oh”

La traduzione del brano è la seguente :

« Nella bella città di Dublino,
dove le ragazze sono così carine
vidi per la prima volta la dolce Molly Malone
che portava il suo carretto,
per strade strette e larghe
gridando “vongole e cozze vive!”

vive, vive oh!
vive, vive oh!
Urlava “vongole e cozze vive!”

Lei era una pescivendola,
ma non c’è da stupirsi
perché lo erano stati anche suo padre e sua madre
e tutti e due avevano portato il carretto
per strade strette e larghe
gridando “vongole e cozze vive!”

vive, vive oh!
vive, vive oh!
Urlava “vongole e cozze vive!”

Morì a causa della febbre,
e nessuno fu capace di salvarla
quella fu la fine della dolce Molly Malone
ma il suo fantasma spinge ancora il carretto
per strade strette e larghe
gridando “vongole e cozze vive!”

vive, vive oh!
vive, vive oh!
Urlava “vongole e cozze vive!”

Autore: Mauro De Filippis

Laureato in Ingegneria Informatica nel 2008 presso l’ Università del Salento, Appassionato di Musica e di Musica Popolare, sono tra i fondatori del Gruppo Musicale e vicepresidente dell'Associazione Culturale AriaFriscA per oltre 15 anni impegnata nella rielaborazione e riproposizione della tradizione musicale Salentina. Studio Fisarmonica, adoro strimpellare gli strumenti della tradizione Celtica quali Thin e Low Whistle. Attualmente in forza al gruppo di musica popolare Salentina Tammurria Per contattarmi potete usare la mail info_AT_ stornellisalentini.com Mi trovate anche su : Google+ by Mauro De Filippis Youtube by Mauro De Filippis

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.