StornelliSalentini.com

..dalla tradizione del salento

Canuscu ‘na carusa

| 0 commenti

Cunuscu na carusa tunna e beddha
vicinu a casa mia staie de casa

Iddha se chiama Nina e tene l’occhi
ca ci la guardi tie te ne nnamuri

Cunuscu na carusa tunna e beddha
vicinu a casa mia staie de casa

Iddha se chiama Nina e tene l’occhi
ca ci la guardi tie te ne nnamuri

E’ propriu cussì beddha comu na stiddha
ci uliti la vititi eccula quai

Oh Nina ci me piace quannu balli
ca comu balli tie ieu essu pacciu

Oh Nina li capiddhi rizzi e niuri
la notte me li sonnu a su u cuscinu

Oh Nina quannu tocchi lu strumentu
felici sinti tie e ieu cuntentu

Però amici mei c’è dispiettusa
ieu ne lu mannu a dire e iddha nu mbole

Oh Nina chiui te quardu e chiui me piaci
ca cu ddhe mosse toi tie me scunquassi

Oh Nina te lu ticu a nanzi tutti
ca ieu te oiu bene e oiu te sposu

 

Questa è una pizzica ”de core” dove il canto narra ed esalta le bellezze dell’amata

Autore: Mauro De Filippis

Laureato in Ingegneria Informatica nel 2008 presso l’ Università del Salento, Appassionato di Musica e di Musica Popolare, sono tra i fondatori del Gruppo Musicale e vicepresidente dell'Associazione Culturale AriaFriscA per oltre 15 anni impegnata nella rielaborazione e riproposizione della tradizione musicale Salentina. Studio Fisarmonica, adoro strimpellare gli strumenti della tradizione Celtica quali Thin e Low Whistle. Attualmente in forza al gruppo di musica popolare Salentina Tammurria Per contattarmi potete usare la mail info_AT_ stornellisalentini.com Mi trovate anche su : Google+ by Mauro De Filippis Youtube by Mauro De Filippis

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.